mercoledì 15 ottobre 2008

non posso proprio due a parte una cosuccia

No, è che stasera mi sono dilettata a vedere due puntate di telefilm diversi, a rispondere a ex-moroso che vuole andare a vedere Beppe Grillo, il quale con tempestività tiene lo spettacolo a due giorni di distanza da un concerto che a sua volta è a due giorni di distanza da un altro concerto, cioè tre avvenimenti serali in cinque giorni e in settimana lavorativa che potrebbero devastarmi, cioé "potrebbero" un cazzo, che mi devasteranno, poi a vedere l'accumulo di feed dei miei blog feedati, che quando sono così tanti mi fanno venire ansia. E così ne leggo uno a sera.

Però volevo raccntare questa simpatica conversazione telefonica.
A=anonima I=io.

A: "Buongiorno, sono Tizia di Grundy, conosce?"
I: "No, guardi, mahoilcellularescarico, mirichiamisulfissoallo0123456789"
STOMP (disperato erotico? no, rumore cellulare gettato con annesso pensiero "Ma cazzo! Mi sembrava un numero noto, sarà la solita intervista sui consumi. Che palle").

A: "Buongiorno, le dicevo sono Tizia e lavoro per Grundy Italia, ci conosce?"
I: "No."
A: "Fox?"
I: "Il canale tivvù? Sì, quello lo conosco."
A: "Lavoriamo per Fox, quindi lei ha Sky?"
I: "No. Costa troppo." (e i telefilm li vedo comunque prima, n.d.b.)
A: "Il suo numero me lo ha dato Caia, mi ha detto che siete ottime amiche!"
STOMP! (disperato erotico? no, crollo in tutta la mia lunghezza e larghezza per l'amica che, a tradimento, mi ha consegnata al nemico)

I: "Ah. Dunque?"
A: "Stiamo facendo una trasmissione che si chiamerà LPBDC, e vorremmo coinvolgerla"
STOMP, STOMP, STOMP (disperati erotici? no, tachicardia)

I:"Scusi, ma non proprio me, vero? Solo perché amica della mentecatta?!?" (ok, "mentecatta" è licenza spoetica)
A: "Sì, sì, non si preoccupi! Vorremmo intervistarla."
...
.....
.......
I:"Mi perdoni la franchezza, ma ho veramente dei capelli inguardabili."
A: (ride, crede io scherzi. Io sui miei capelli non scherzo mai) "Ma avrà modo di farseli sistemare!"

[certo, mezza giornata di ferie e sarò un fiore, tipo un crisantemo vista la stagione]

Segue intervista telefonica in cui ho detto le peggiori cazzate possibili, alla domanda "Cos'è che vi ha legato così tanto, inizialmente?" ho risposto: "Avevamo un sacco di tempo per telefonate da logorroiche vere", poi però mi sono anche un po' vergognata, ma ormai era troppo tardi.
Infine ha voluto le mandassi una foto. Gliene ho inviate tre perché in nessuna di quelli recenti vengo bene [comments off on this topic, pliiiz].

Probabilmente ho fatto depennare la mia amica dai possibili protagonisti di questo programma, di certo a me non mi intervistano, dopo le brillanti uscite.
Però, nella mia demenza pseudo-giovanile, cioè, sono brava a sparare minchiate, ma veramente!, mi sento piuttosto fiera.
Rho, Parma, Levante o Bologna?

4 commenti:

Lillo ha detto...

Parma.

Pappina ha detto...

E sia.

Zino ha detto...

Questo è l'affronto peggiore,
alla prima teleimbonitrice che ti chiama mandi 3 dico 3 tue foto seppur in stato confusionale. Mentre a noi tuoi aficionados elargisci durante un lungo anno, a mo di tortura cinese, a stento una testolina giallina con occhi neri, come se fossi appena uscita dal tuo fight club (la qual cosa fra l'altro aumenterebbe esponenzialmente la mia reverenza nei suoi confronti... sempre se fosse possibile)... profondamente offeso... chiudo...

Pappina ha detto...

@zino: non ti offendere, ma non ci penso neanche a mettere una mia foto sul blog, ma proprio non lo farei neanche morta.
Se poi qualcuno che mi conosce la becca, potrei essere finita.
Beh, una volta un mio compagno di liceo mi ha fatto un occhio nero: qualcuno gli aveva tirato un coppino, lui si è voltato, ha visto me e ciao, bum. Ho la tua massima reverenza?!