lunedì 2 giugno 2008

sempre più intollerante ma c'ho ragione io

Insomma ero a cena da certi amici, che adoro.
C'erano anche due futuri sposi, il cui lui non brilla certo per arguzia, ma vabbé.
Essendo una banda di logorroici, si fa un po' a gara per parlare. Però si ascolta pure.
Sicché inizio a raccontare un episodio che riguardava un'amica dai seni stupendi, che aveva restituito con le sue boccione il sorriso persino a un conoscente che se la passava male, e che era sempre incazzato. Questo solo vedendola.

Sono lì che la racconto, e l'Arguto si volta verso il padrone di casa e dice: "Ma veramente ha le tette tanto grandi?", "Ed è vero che la bretella del reggipetto non tocca neppure mezzo millimetro di pelle, dalla spalla in giù?", "Ma sembrano sode?", ma io continuo a raccontare agli altri, con un lievissimo fastidio.

L'Arguto non viene più cagato, quindi mi inizia a interrompere: "Ma di dove è, esattamente?", "Che mestiere fa?", "Ma oltre alle tette, è una bella ragazza o no?"...

Nuvolette di fumo mi escono dalle orecchie. La ruga in mezzo agli occhi prende corpo, gli occhi s'arrossano, le sopracciglia cambiano forma.
"PORCAPUTTANA ARGUTO!!! Se mi interrompi ancora una volta ti rovescio l'intera bottiglia di Cocacola in testa!!!"
Silenzio di 3 secondi, l'Arguto fa la faccia tapina.
Seguono scroscianti risate dalla folla, in primis dalla sua futura (ragazza, che coraggio). La quale, per dieci minuti buoni, mi spiega che nel cervello dell'Arguto si ferma un'immagine e lui deve definire i contorni [o i primi, o i secondi], e a quel punto non ti ascolta più. Anche lei interrompe dunque la ripresa del racconto.

Prossima volta taccio tutto il tempo.
I padroni di casa, nel salutarmi, mi hanno detto che li ho fatti molto ridere, e che l'Arguto un po' male c'è rimasto, ma che tutti vedevano che stavo arrivando al punto di ebollizione. Tutti tranne l'Arguto, s'intende.

(e cazzo, che buoni i panzerotti della padrona di casa, buoni buoni buoni buoni)

8 commenti:

tam ha detto...

armonia... A volte temo che la mia idea di armonia assomigli molto alla clonazione ;)

Lillo ha detto...

Oh, anche te, non è che puoi parlare di tette e lasciare le cose così, campate per aria!

...

Oh, scherzo, eh.

Passato il peso sul cuore?

Baci,
-L.

Zino ha detto...

Vissuta situazione simile ieri sera, fumo dalle orecchie incluso, insopportabile chi non sa ascoltare.

Pappina ha detto...

@tam: santocielo, come ti capisco. non immagini neppure.

@lillo: non ho lasciato le cose campate per aria, e il padrone di casa, che ha incrociato la tettona, ne aveva fatto una descrizione più che completa!
sì Lillo, grazie. quasi del tutto.
baci.

@zino: proporrerei di portarci nastro adesivo da pacchi, e all'occorrenza usarlo (tuttavia non ascolterebbero lo stesso, mi sa)

Zino ha detto...

...ma almeno noi si avrebbe la soddisfazione di averli "tappati".

Callista ha detto...

Le tette sono il motore del mondo, l'ho sempre detto...
;-)
Bacino e abbraccio per sollevare l'ultimno pezzetto di peso,

Milù ha detto...

sei mitica! ti posso linkare??
ciao
Milù

Pappina ha detto...

@zino: ma persino il carcere deve rieducare, noi no? (però in effetti il mio è un caso disperato)

@cally: le tette, le gambe belle, i culi graziosi e mettiamoci pure i sandali coi tacchi alti ben portati... io soddisf(acev)o 2 requisiti su 4. mpf.
grazie cally, ché ancora un pochino pesa.

@milù: ti sembra che possa dire di no? però ti confesso, i miei link non saranno mai più di 5. te lo scrivo perché poi tanta gente mi si offende che non linko pur'io...
ciao!