domenica 8 giugno 2008

strano

Non c'ho preso con OA, ha ancora la fidanzata.
Menomale, così non mi prende neppure l'idea di prenderlo in considerazione, che già mi affliggeva. E comunque andremo a fare la pizza di fine corso, e cercherò quanto meno di ubriacarmi così non si sa mai che riesca a cavare un ragno dal buco.

'Sta cazzo di pioggia mi ha rovinato (un pochino) il concerto di Vasco, che resta un grande, soprattutto per il suo saper tenere così bene il palco con la sua indescrivibile goffaggine e i suoi anni. Figo. Un concerto proprio figo. E San Siro, ecco, San Siro stipato è San Siro e non c'è altro posto, tra quelli che ho visto in giro per il Bel Paese, che regala emozione sì grande.

Torniamo dal concerto, siamo in coda. Un ragazzino (carino) si avvicina alla macchina e ci chiede:
"Siete pratiche della zona?" (...'nzomma, mi perdo quasi sempre) "Perché noi abbiamo lasciato la macchina vicino a un distributore della Shell e non lo troviamo più...".
A me viene vagamente in mente un tal distributore visto almeno 5 o 6 anni fa, quando andai a San Siro per un'altra occasione
[...buona stasera, è andata a casa con il negro, la troia - intermezzo musicale]
e allora gli dico che stanno camminando nella direzione opposta, e devono rifarsi tutta la strada fino allo stadio e poi ancora avanti, avanti, avanti.
Faccia triste del ragazzino.
Facce incazzate delle due rompicoglioni con lui presenti.
"Te l'avevo detto!".
Ma le rompicoglioni l'hanno sempre vinta.

Praticamente non sento più un cazzo dall'orecchio sinistro.
Oggi mia sorella si è avventurata coi coni di cera dentro l'orecchia mia. Dai fuoco al cono, poi lo infili e per non so quale legge fisica, il cono dovrebbe risucchiare il tappo di cerume. Due coni usati. Ci sento come prima. Fortunatamente non c'è stato bisogno dell'estintore come io temevo, essendo mia sorella molto dotata di spirito pratico. Nullo, intendo.

In questa giornata sì stimolante ho scaricato la demo di un gioco e credo che lo acquisterò, ché sono rimasta appesa.
No, non è che non c'avrei da fare, è che non ho voglia di fare ciò che devo.
E alla voglia non si comanda.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Il cenno al cerume delle tue orecchie dona una nuova profondità a questo blog.

Surgeon's babe

Pappina ha detto...

Semmai. Il cerume profondo delle mie orecchie dona un nuovo cenno a questo blog.

Anonimo ha detto...

Mi lasci, nevvero (cit. da te), quei sei mesi circa che generalmente mi occorrono per produrre una risposta pronta?

S's babe

Pappina ha detto...

Non credo.
Ho vinto, ho vinto, ho vinto!!!

Fragola ha detto...

ciao Pappina! è un po' che non ti scrivo ma cerco di tenermi aggiornata sui tuoi "ex" sulle tue notti insonni, ecc... Oggi mi fermo per un saluto!
Ma lo sai che io ero l'unica idiota a non sapere che c'era Vasco a San Siro e bel bella sono uscita dall'autostrada a lampugnano trovandomi nel delirio più nero??? Ho chiesto ai vicini di coda cosa stava succedendo e mi hanno guardata come uno sputacchio...

Pappina ha detto...

(faccina che si sganascia!!!)
Fragola, può capitare. Però ti consiglio di far caso alle date di Zucchero, Ligabue e Bruce Springsteen...
Grazie del saluto, spesso anche io leggo e non commento, in realtà spesso perché non ho commenti da fare, ma quando li ho, sicuro che non ho forze nè tempo per arrangiarli in maniera intellegibile. Un bacio.

Anonimo ha detto...

'azzo.

S's b

Pappina ha detto...

Avercelo.
(come giocattolo, non come protuberanza)

Zino ha detto...

Hey Pappina,
ieri sera c'ero anche io al concerto di Vasco... quindi mi sa che siamo a meno di 200Km di distanza, che fai allora? Mi fai imbucare sulla famosa terrazza? :)

Pappina ha detto...

hey Zino ti detesto, non hai preso una goccia d'acqua, tu!
fammmi chiedere agli altri carbonari, che quelli sono furbi, e di un imbucato si accorgono subito. (essendo carbonari sono molto sospettosi)

Zino ha detto...

Mah,
carbonari o no, io mi mimetizzo bene... e dopo la terza torcia saranno tutti incapaci d'intendere e volere :)
Anyway, io l'acqua l'ho presa mentre vagavo fuori dallo stadio, in preda a trance da contrattazione sui biglietti, bevendo l'ennesima birra, rullando con la giusta intensità; certo nulla a che vedere con l'acquazzone di venerdì, ma anche io in fin dei conti ho pagato il mio giusto tributo.
Commento a Vasco, spettacolare e basta questo...
una critica? ormai è tutt'altro artista rispetto al Vasco di 15 anni fa, all'epoca era un vero animale da palcoscenico.
Una chicca ovviamente oltre a San Siro? Quando ha cantato Asilo repubblic... avevo le lacrime agli occhi.
Un aneddoto? le due cuginette di 15 anni scarsi che mi sono capitate di fianco, che le conoscevano tutte da Asilo a Brava Giulia (non so se mi spiego) e che, ad un certo punto, chiedendomi di voltarmi si sono fatte fotagrafare con me dalla mamma che stava tipo 10 file sopra di noi.
Vasco unisce almeno 6 generazioni, 6 lustri marchiati a fuoco.

Pappina ha detto...

Vuoi mettere tre gocce fuori dallo stadio rispetto a pioggia dalle 20 alle 24?! Che poi continuava a cascarmi il cappuccio del poncho sugli occhi ed era tutto un tira il cappuccio indietro, tiralo a destra, tiralo a sinistra... Cioè, non c'è metro di paragone. Ammettilo.
E comunque il nostro viaggia pure per i 60, rispetto per ciò che ancora riesce a fare. Quando ero adolescente (sì, non lo sono più, ma da poco poco, eh!) credevo fosse da dementi solo apprezzare qualcuno oltre i 50 anni, guarda com'è cambiato il mondo.