venerdì 28 dicembre 2007

dress code

Io sono piuttosto gentile con i miei ospiti.
E se costoro mi si presentano in pigiama ad una festa, io non li faccio rotolare per le scale, facendoli poi aggredire dalle mie tre belve. Li faccio entrare, al limite cercando di metterli nel più evidente imbarazzo, tipo mentre sono in piedi che prendono l'aperitivo, parlare di punto in bianco di tecniche di masturbazione femminile, così da fargli ergere il pisello e mettere da parte un altro simpatico aneddoto da raccontare. [che noi amici viviamo sugli stessi aneddoti da n-tendente-all'infinito anni, cioè da quando ci conosciamo]

Oggi avverto per educazione l'amico di ieri (ma giuro, gli voglio un gran bene nonostante tutto ciò), visto che non ricordo l'ultima volta che ha partecipato a un capodanno da me, e ai tempi ce la menavamo di sicuro di più, di dire alla sua nuova ragazza di non presentarsi in abito lungo rosso Valentino.

Mi è stata chiesta la definizione di "abbigliamento informale".
Mi è stato chiesto di divulgare il "dress code" al resto della plebe, per non creare disomogeneità.
Io l'ho divulgato. Spero che dal resto della plebe siano piovuti insulti.
Io oggi ho indossato il mio meraviglioso ed enorme pile della Vaillant, si loro, proprio quelli che montano caldaie e condizionatori (ed era un gadget tra i più richiesti, tra l'altro).
E sono pure venuti due amici a trovarmi, in partenza per il Venezuela, loro.
Vengo anch'io, vengo anch'io! [no, tu no]

4 commenti:

Mafalda ha detto...

ma il pile della vaillant era rosso valentino, almeno???

vengo anch'io in venezuelaaaaa (no io no, ho capito!)

baciii

Lillo ha detto...

Daje col pile.

Però adesso il dress code lo voglio pure io.

Ah, carino il giochino dell'alzabandiera in pigiama. Devono voletri proprio bene, per essere ancora tuoi amici.

Tante cose,
-L.

Pappina ha detto...

@mafy: no mafy, grigio topo, mi si adatta di più...
ma mafy andare in venezuela per natale fa poco fico, fa molto più fico andarci a marzo, quando nessuno se lo aspetta e tu torni nera come il carbone (e va beh, forse il capello lievemente stopposo)

@lillo: attenzione! ché l'abbigliamento informale per un uomo di divide in due sub-categorie: 1.giacca sportiva e pantalone casual 2.maglione e jeans. Ti basta come spunto per il "dress code" del tuo raduno?
Si, mi vogliono molto bene gli amici, che tuttavia mi cazziano sempre, ma presentarsi ad una festa in casa mia vestiti in pigiama non sarebbe il modo ideale per dimostrarmelo...

Altrettante cose.

bijewrit ha detto...

Thank you for sharing the info. I found the details very helpful.

paxil