mercoledì 11 febbraio 2009

non è che tutti i giorni è polenta

Qualche giorno fa ex-fidanza mi ha dato un passaggio fino a casa.
Ex-fidanza ha questa peculiarità di essere sempre in mega-ritardo, tranne nei casi ove io, per circostanze sfigate, abbia accumulato ritardo (mi sembro un treno, vabbè). E mi ricordo che all'inizio della nostra storia io pensavo: "dopo 20 scenate comincerà a diventare puntuale", mentre alla fine ho dovuto riconoscere che dopo 200.000 scenate avevo iniziato io ad essere perennemente in ritardo. Mai quanto lui però.

Insomma, qualche giorno fa gli intimo di passare alle sei e mezza e comunque non dopo le sette di sera, se no svengo di stanchezza, e lui si presenta alle sette e ventidue. Ora che arriviamo alla macchina, lui torna indietro per fare la pipì, io carico la mia roba, lui trova le chiavi della macchina, ci mettiamo in marcia alle otto meno un quarto. Io alle otto ceno. Di solito.

Allora gli dico: "Hai fatto tardi, è ora di cena e io ho una fame della madonna, non hai niente da mangiare in macchina?"
Lui: "No. Fermiamoci a prendere una pizza, poi la mangiamo da te".
Io: "Non posso, mi aspettano madre e sorella, mia madre avrà cucinato il mondo [per mia sorella, non per me, n.d.b.]. Va beh, provo a chiamarla".
La doverosa premessa è che mia madre adora ex-fidanza. Se io e sua moglie gli diamo del grassone, mia madre ci fulmina e gli dice: "Sei bel-lis-si-mo, non dare retta a 'sti due scorfani, la loro è solo invidia!", cioè non solo insulta me, ma anche la moglie di ex-fidanza.
Perde il lume della ragione.

Io: "Mami, cos'hai fatto stasera?".
Lei: "Involtini".
(sono in una botte de fero: ne fa, ogni volta, almeno una cinquantina)
Io: "Ne hai fatti tanti, vero?".
Lei: "Te ne abbiamo lasciato UNO".
Sono incredula. Poi però rifletto sul fatto che c'è lì anche mia sorella, che è un'aspirapolvere alimentare, mangia tutto ciò che è sotto i suoi occhi.
Io: "Mami, ma allora facciamo la solita figura di merda con ex-fidanza, che poverino è tutto solo a casa, e neppure stavolta lo invitiamo!". [episodio analogo già accaduto, ma l'avevo menata a mia madre solo dopo l'uscita di ex-fidanza, al quale poi avevo gaiamente raccontato l'accaduto e i sensi di colpa criminali di mia madre]
Seguono una serie di versi lagnosi (tipo: Ma se me l'avessi detto prima, ma se l'ho appena scoperto che è senza moglie fino a notte fonda?!?), con infine un laconico: "Digli che sarà per la prossima volta...".

Io rido a crepapelle, mentre ex-fidanza mi dà della stronza.
Ex-f: "Adesso, poverina, sarà lì a farsi menate tutta la sera, figlia degenere".
Io: "No, tra cinque minuti richiama e ti dice: oh caro, scusa! Va bene se ti faccio su due piedi un piatto di polenta?" e giù a ridere come due imbecilli. (come...)
Poi squilla il telefono, mia sorella. Secondo me col rimorso per essersi mangiata quarantotto involtini, ché spero che uno alla genitrice lo abbia lasciato. Mi dice una cosa e io vengo colta da convulsioni, a stento le dico di ripetere ché l'avrei messa in vivavoce.

"No, senti, ci chiedevamo: ti piace la polenta? Perché, se ti piacesse, la cena è rimediata!", poi avrà sentito uno scoppio di risa fino alle lacrime senza capire un cazzo del perché, e alla fine ex-fidanza che accetta.
E così ho cenato con ex-fidanza: io ho mangiato un involtino che se lo tiravo contro il muro faceva un buco, ex-fidanza la polenta (riciclata) fritta, con una tonnellata di ragù e spezzatino (lo spezzatino gliel'ho invidiato molto, eh).
Mia madre era felice assai.
Imbottito come un tacchino, l'uomo delle sette e ventidue ha lasciato la dimora.
Barcollando.

5 commenti:

yashanti..il blog di una donna del sud ha detto...

Sicuramente mi sono persa il passato e cioè quando ex fidanza era fidanza, ma fammi capire? mò s'è sposato? e con chi? e voi? e tu?
mi appassiono alle storie d'amore.... d'odio.....e compromesso.

Lillo ha detto...

Certo che ex-fidanza è proprio un uomo fortunato.

Anonimo ha detto...

Ha tutte le fortune, quest'uomo.
Tu sei diventata ritardataria, e dopo spostato non ha una moglie gelosa, e tua madre ancora gli prepara la cena. Solo, Non so se continuare a frequantarti per lui sia una fortuna o meno.

Io ero un perenne ritardatario. Poi ho scoperto che al lavoro conveniva esser puntuali (al mio, almeno), quindi adesso sono puntualissimo per le cose di lavoro, e il solitoritardatario per il resto. Ho avuto una fidanzata che mi faceva scenate e musi per i ritardi. E' durata 3 anni, io sono rimasto ritardatario e lei mi ha cazziato pure il giorno che ci siamo (mi ha) lasciati (lasciato), però lì l'ho (passami il francesismo) mandataffanculo con grande soddisfazione e le ho detto che se ne poteva anche andare. Mi ha preso alla lettera, giusto il tempo di due parole, pro forma.

Quanto a quel che hai scritto qualche commento più sotto. Ci terrei a precisare che si, sono un uomo. Non è che tutti i maschi si scaccolino in macchina, ecchè!

Cc

Anonimo ha detto...

[...] e dopo SPOSATO [...]

Pardon

Cc

Pappina ha detto...

@yashanti: vecchia storia durata anni, poi il bivio. lui dice che non vorrà mai più innamorarsi di alcuna, un anno dopo si mette con la sua attuale moglie (e io intanto in bianco), proclamando che non è la donna della sua vita. io ho sofferto come un cane. io e sua moglie non ci siamo mai rivolte la parola (odio da gelosia reciproca) se non dopo il matrimonio. li invitai a casa mia per capodanno (compromesso). ma poi: se ti innamori dello stesso uomo, dei tratti in comune li devi avere per forza. e siamo diventate amiche (affetto).
ex-fidanza lo amo come un fratello.
lei lo sa, lo capisce, lo accetta.

@lillo: for-tu-na-tis-si-mo, solo per il fatto di aver condiviso anni e anni con me, eh.

@cc: (mi sono sbagliata?! sono incredula!) la moglie è stata gelosa, poi però basta. e se la ride di come mia madre lo guarda adorante. perché non dovrebbe essere una fortuna: sono talmente adorabile! io e sua moglie siamo simili nel carattere ma diverse nel comportamento, io e lui ci siamo vicendevolmente contaminati, sembriamo, talvolta, due gemelli siamesi, e talvolta è imbarazzante. però c'è davvero amore fraterno, lui ha fatto un percorso, io un altro, questo non ci impedisce di sentirci simili e di passare momenti splendidi, che si sia soli o no. tendo ad escludere categoricamente che possa essere attratto da me. le fidanzate sono cagacazzo per definizione. te ne devi fare una ragione. però a differenza della tua cagacazzo non riesco a liberarmi del tutto da una persona che ho amato. voglio che rimanga un filo, e che sia un filo come quelli per pescare, indistruttibile.
(a meno che non me la combinino davvero grossa, ma non è questo il caso)
comunque oltre che sposato è anche un po' spostato. per davvero!